Il nudo.

In "Aristides senza veli", Neuman descrive con sagacia, la vita di un personaggio atipico. "Aristides veniva al lavoro nudo. Lo invidiavamo tutti. Non per il suo corpo, che tutto sommato non era granché, ma per la sua convinzione: prima che chiunque di noi riuscisse a prenderlo in giro, lui aveva già lanciato uno sguardo di disapprovazione verso i nostri vestiti e ci aveva voltato le spalle."

Commenti

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Il tempo di salvarci.

Ogni tanto vincono loro